Riflessioni partedue

Piccole cose, strade diverse

Un abbraccio, un sorriso

Un gemito, un saluto

Un sole, mille nuvole

Voler tutto, accettar poco

Una virtù, un valore

Un pregio, un pensiero

Un’attenzione, mille difetti

Riflettersi negli altri, ciò che siamo

Più semplice scrutare ciò che crediamo di esser stati, di aver superato

Osservare il guscio che ci racchiude

Chiedersi se la polpa è ancora commestibile

Addossarsi indossando erroneamente se stessi, increduli nell’esser fatti “bene”

Scartare il regalo

siamo belli, siamo unici, siamo saturi di quelli che crediamo esser errori, siamo dei

siamo arroganti, permalosi, odiosi con gli specchi che ci inquadrano

Siamo noi

Non siamo ciò che ci aspettiamo

######

 

In principio Dio creò…

…poi Dio creò l’uomo…

…poi l’uomo creò…

La punta, la lancia, la freccia, il coltello

La ruota, l’agricoltura, i villaggi, il possesso

…poi l’uomo creò altri sentimenti…

L’invidia, l’odio, la vendetta…

L’omicidio, la moneta, il baratto, il prestito

La protezione, la corruzione, la politica

I confini, le nazioni, i fucili, i mitra

La guerra, la bomba a idrogeno, l’inquinamento

Le regole, le tradizioni, le culture, le religioni, le crociate

Gli ogm, la scienza, la tecnologia

I coloranti, i preservanti, gli aromi naturali

La disoccupazione, le tossicodipendenze, l’alcool

… Dio creò un essere in grado di sterminare…

… l’uomo creò l’antagonismo della forza della Vita…

#####

 

Riflessioni: io non sono un’esperta in niente, non mi sono laureata, alcune cose me le hanno spiegate e fatte leggere. Forse posso sembrare pessimista, a me piacciono la realtà dei fatti e l’incoerenza. Siamo tutti incoerenti con qualcosa. Però non tollero le rese e il totale menefreghismo che dilaga. Detesto l’ambizione al potere e chi ne ha, anche se poco, deve stare attento a “fare”…come si fa si sbaglia, non è vero…sarebbe “cosa buona e giusta” far vivere ancora di più degli spazi, per i giovani, oltre al sistema scolastico di base, al catechismo, e allo sport (questo fa bene se fatto bene)…farglieli rendere noti, una lettera, patrocinare più incontri con giochi, musica e arte, sostenere chi vuole applicarsi nel riuscire ad organizzarli, incontri con esperti in cui si spiega che giro economico hanno le droghe, dirgli che si finanzia il sistema mafioso e cosa ne consegue in tutto il mondo…

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *