Corso di Fotografia – Lezioni per Anime inquiete

Il Corso di Fotografia, vince un finanziamento dalla Provincia di Arezzo con il Bando Giovani Attivi

Con Alessandra Baldoni abbiamo iniziato le lezioni presso l’Informa Giovani di Sansepolcro il 12 febbraio 2017 che si sta sviluppando in appuntamenti settimanali di laboratori di 3 ore ognuno.

Questo percorso formativo è stato selezionato dalla Provincia di Arezzo per un piccolo finanziamento volto al sostegno del progetto e dei materiali.

Al termine del corso i ragazzi parteciperanno alla mostra di riapertura di CasermArcheologica in preparazione per luglio 2017.

Qui sotto riportiamo il progetto presentato dai ragazzi del corso per la partecipazione al bando.

Siamo un gruppo di studenti del Liceo Città di Piero che grazie alla nostra insegnante Ilaria Margutti e all’Assoicazione CasermArcheologica di Sansepolcro, da tre anni partecipiamo al laboratorio di fotografia tenuto da Alessandra Baldoni, artista e fotografa. In questi anni abbiamo avuto la possibilità di creare immagini suggestive dentro la Ex Caserma di Via Aggiunti che è stato un set particolare dove abbiamo realizzato ritratti e immagini di vario tipo. In particolare il percorso ha la finalità di fornire spunti di riflessioni sul tema dell’identità. La fotografia diventa mezzo di racconto ed espressione per raccontare il percorso di conoscenza di sé.

Le esperienze con i linguaggi artistici diventano utili per metterci alla prova, comprendere e riflettere in un contesto esperienziale qualcosa in più su noi stessi.

Già da qualche tempo esprimevamo il desiderio di entrare in contatto con alcune delle ragazze e dei ragazzi richiedenti asilo che risiedono nei centri d’accoglienza della Valtiberina. Alcuni sono molto giovani e siamo desiderosi di poter avere l’opportunità di conoscerli attraverso l’arte.

Vorremmo dunque invitarli a frequentare alcuni incontri del corso di fotografia (circa la metà delle lezioni) per condividere con loro questa esperienza. Sarà l’occasione per confrontarci, condividendo una passione. Sarà un’opportunità nuova per guardare insieme la città.

Al termine del laboratorio abbiamo pensato di esporre le fotografie che nasceranno da questo percorso a CasermArcheologica, in occasione della mostra che sarà inaugurata a luglio 2017.

Alessandra Baldoni ci ha inviato alcune indicazioni del lavoro che faremo: “L’autoritratto come biografia” e “La mappa è un insieme di segni che raccontano altro”. Partendo da una scatola di legno che diventerà il contenitore fisico ed emotivo di parole oggetti ed immagini, attraverso una serie di esercizi guidati, i ragazzi si confronteranno con la propria identità e appartenenza geografica, con il concetto di cambiamento e di mappatura di luoghi e sentimenti.

Grazie ai ragazzi del liceo Città di Piero di Sansepolcro

Chiara Alberti e Nina Gabrielli relatrici del progetto e a tutti i partecipanti del corso:

Andrea Marsili, Lucia Scartoni, Lorenzo Boschi, Benedetta Gaggiottini, Alessandra Pierantoni, Cecilia Colagiovanni, Giorgia Guadagni, Chiara Cipolloni.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *